NOVITA'

CONEGLIANO 19 NOVEMBRE 2016. ( da la Tribuna di Treviso)

«Tu ricicli, io ti pago». Con questo (efficace) slogan, ieri mattina in via Colombo a Conegliano è spuntato un “eco-compattatore” Savno, una colonnina in cui inserire le bottiglie di plastica usate, ricevendo in cambio soldi (un centesimo di euro a bottiglia) oppure buoni spesa e voucher per gli acquisti nelle attività commerciali convenzionate. È il primo esperimento di questo genere in Provincia di Treviso: qualcosa di molto simile era già stato allestito al Liceo Marconi di Conegliano, ma soltanto ad uso e consumo degli studenti, mentre in questo caso chiunque potrà riciclare la plastica ottenendo, in cambio, agevolazioni commerciali. Ieri mattina, all’inaugurazione della macchina (davanti alla profumeria del complesso “Biscione"), c’erano sia il presidente di Savno Giacomo De Luca che l’amministratore unico del Cit, Gianpaolo Vallardi, accanto alle autorità locali e a diversi curiosi. Interessati, questi ultimi, al funzionamento della macchina, di colore blu, mai vista prima, chiamata “eco-compattatore” o “riciclatore incentivante”. È sufficiente seguire le indicazioni sullo schermo per partecipare al progetto: basta svitare i tappi (la macchina “mangia” anche quelli) e inserire le bottiglie da mezzo litro a due litri nel cestello, una alla volta. A quel punto il video touch screen permette di scegliere la promozione più allettante, che va dal contributo in denaro (un centesimo a bottiglia) a sconti e promozioni nei negozi convenzionati (soltanto otto, per ora, ma la lista è aperta a nuovi inserimenti). A ingolosire i cittadini, però, sarà anche il “premio fedeltà”: ogni mese, chi avrà conferito il maggior numero di bottiglie sarà dispensato della bolletta dei rifiuti, che gli sarà pagata direttamente da Savno. Il compattatore ha anche una tecnologia anti “furbetti”: un software permette di riconoscere l’utente in base alla lettura del suo codice fiscale, registrando così il numero esatto di bottiglie riciclate. Il progetto piace sia ai cittadini che ai commercianti, ma ieri non è mancata qualche perplessità circa il collocamento della macchina, un po’ nascosta dall’architettura del Biscione (area che a Conegliano ha pure sollevato diverse polemiche in tema di ordine pubblico). «Non la vedo troppo bene qui», si è lasciato scappare il presidente di Savno, De Luca, che però ha aggiunto: «Non ci sarebbero problemi a spostarla, è soltanto un esperimento. La prosecuzione del progetto dipenderà anche da quanto sarà utilizzato dai cittadini. Nei prossimi mesi abbiamo in programma di portare le stesse macchine anche a Oderzo e a Vittorio Veneto. Ha una duplice importanza: incentivare il recupero della plastica, e lanciare il messaggio di un immediato vantaggio per chi differenzia nel modo corretto, ottenendo in cambio piccoli premi». In una città delle dimensioni di Conegliano, Savno stima che vengano smaltite mille tonnellate di plastica ogni anno, con un risparmio di circa 3.500 tonnellate di petrolio, l’equivalente dell’energia usata da 15 mila frigoriferi in un anno. Ora tocca ai coneglianesi mostrare di credere nel progetto.

SAVNO e CONSORZIO BACINO TREVISO 1 partner di Evergreen.

 

Siglato il 14 luglio l'accordo quadro tra Evergreen Recycle e l'azienda di raccolta rifiuti SAVNO Servizi Ambientali del Veneto Nord Orientale con sede a Conegliano. In partnership le due aziende vareranno nel prossimo mese di Novembre tre nuovi progetti legati al sistema "Tu Ricicli, Io Ti Premio", i comuni interessati Conegliano, Vittorio Veneto ed Oderzo per un totale di oltre 85.000 abitanti.

Piove di Sacco 02 luglio 2016


E’ stato inaugurato oggi il primo Ecocompattatore di Piove di Sacco, sistemato presso il piazzale Serenissima sotto i portici del supermercato Punto Simply. Parte così un progetto unico in Italia nel suo genere, dedicato al riciclo della plastica ed inserito nel circuito “Tu Ricicli, Io Ti Pago” dell’azienda Evergreen Recycle
L’ecocompattatore è un raccoglitore di bottiglie di plastica, i cittadini che lo utilizzeranno saranno premiati in due modi: attraverso sconti e promozioni a loro dedicati, offerti dai negozianti che partecipano e sostengono il progetto e con soldi veri, nella misura di 1 centesimo per bottiglia conferita, che saranno accreditati in un conto corrente personale grazie ad un App telefonica denominata 2Pay.
La grande novità, che rende unico il progetto è che i soldi sono omaggiati da SESA SPA l’azienda municipalizzata di Este, che da pochi mesi serve anche il comune di Piove di Sacco. La logica sposata da SESA SPA è naturalmente di carattere educativo, evidenziando un processo di avvicinamento al cittadino, che paga un servizio all’azienda per il ritiro del rifiuto, ma viene ricompensato nel momento in cui egli stesso diventa attore di un ciclo virtuoso legato al riciclo.
Presenti all’inaugurazione il vice sindaco di Piove di Sacco Lucia Pizzo, l’assessore al commercio Luca Carnio, l’assessore all’ambiente Simone Sartori, per SESA SPA l’ing. Luca Venturin, il direttore Italia di 2Pay Pietro Varola per Evergreen Recycle Francesco Chiebao e Marco Miotto del Punto Simply.

Grande successo ad Eco Design Week.

 

Un ottimo riscontro per il progetto Tu Ricicli, Io Ti Pago, di Evergreen Recycle in mostra ad Eco Design Week, la platea naturalmente sensibile a tematiche legate al green ed alla sostenibilità ha accolto con grande calore il progetto Riciclatori Incentivanti. Molto coinvolgente l'incontro con i bimbi delle scuole elementari, riuniti per il loro grest, che hanno partecipato con grande interesse e divertimento al conferimento delle bottiglie di acqua ricevendone in cambio merendine biologiche, regalate dal nostro partner PIU' IN FORMA.

SESA SPA società municipalizzata di Este sposa il progetto di EVERGREEN RECYCLE.

 

Con il progetto PIOVE DI SACCO EVERGREEN si è voluto creare un ciclo di comunicazione educativa  rivolto ai cittadini. Una educazione al riciclo attraverso una formula premiante, denominata "Tu Ricicli, Io Ti Premio", dove per ogni rifiuto conferito presso il nostro compattatore, i cittadini ricevono un benefit in denaro pari ad 1 centesimo. Sino ad ora i centesimi erogati venivano offerti dal nostro partner 2Pay, per Piove di Sacco è previsto che la
premialità sia offerta da SESA SPA. La Municipalizzata estense partecipa al nostro progetto educativo perfezionandolo. I cittadini capiranno che devono riconoscere una tariffa quando l' azienda ritira presso di loro il rifiuto, ma se la aiutano nella raccolta saranno premiati. Questo ciclo educativo sarà presentato presso le scuole elementari del distretto di Piove di Sacco alla ripresa del nuovo anno scolastico.

2pay, fare acquisti senza denaro e carte con cellulare e app.
La moneta elettronica inventata da una startup padovana si ricarica online, si usa negli esercizi accreditati. (IL MATTINO di Padova del 4 giugno).

 

PADOVA. Pagare dal proprio telefonino, bypassando carte di credito e conti correnti e a zero spese. È questa la proposta di 2Pay, start up padovana che in poco più di un anno di attività ha raggiunto la cifra di circa 10 mila utenti e 1500 esercizi convenzionati in Italia e ora cresce a un ritmo del 1,5% alla settimana per numero di clienti. Nata dall’idea di tre amici che circa tre anni fa, a una festa di compleanno, dovevano dividere il costo di un regalo ma erano a corto di monetine, l’app 2Pay, ora a tutti gli effetti un Istituto di Moneta Elettronica (Imel) vigilato da Banca d’Italia, è riuscito a raccogliere in 2 anni circa 3 milioni di euro di finanziamenti da imprenditori veneti e dall’aprile 2015 è sul mercato. I commercialisti Costantino Magro e Diego Occani assieme all’amico Daniele Bernardi, titolare di una software house del settore bancario, non si sono limitati però a coinvolgere imprenditori e amici ma hanno puntato a una partnership bancaria con il Microcredito per l’Italia (via Menabuoi a Padova), diventata socia al 30% della società.

 

«Ricaricabile online da conto corrente o in contanti negli esercizi accreditati (per ora tabaccherie o strutture attrezzate anche per le ricariche dei cellulari), 2Pay è pensata per chi vuole acquistare senza carte di credito o per chi non ha un conto corrente» spiega Piero Varola, direttore commerciale di 2Pay. «In effetti si tratta della prima piattaforma di scambio gratuito di moneta, che permette, senza costi aggiuntivi, di ottenere l’accesso a un diritto, il conto corrente “dal basso”, per tutti, senza barriere e costi aggiuntivi inutili. La carta è anonima fino a un massimale annuo di 2.500 euro mentre per cifre superiori richiede una verifica come per ogni altro conto bancario».

Ospite con altre start up del convegno “Innovazione sociale e Benefit Corporation” promosso dal PST Galileo e dall’associazione Equilibri Innovativi a Campionaria 2016, 2Pay vuole affermarsi come borsellino elettronico del mobile payment garantendo trasparenza e affidabilità anche grazie a una struttura che conta ora 15 collaboratori fissi e una trentina di agenti commerciali.

 

Gratuita per gli utenti, prevede una commissione di 2 centesimi a operazione per gli esercenti convenzionati, a cui viene offerta anche la possibilità di sviluppare una promozione e un percorso di social marketing di prossimità. «L’idea è di offrire una sorta di esperienza di acquisto condivisibile anche attraverso i social, trasformando così ogni singolo atto di acquisto in un momento collettivo» continua Varola, «i commercianti posso attivare sconti particolari a chi utilizza 2Pay ed essere segnalati sulla app tramite geolocalizzazione». A fini di promozione e di responsabilità sociale, 2Pay ed EverGreen Recicle, hanno attivato assieme al comune di Monselice l’operazione TU RICICLI, IO TI PAGO: per ogni bottiglia di plastica ecocompattata, i cittadini che scaricano la App ricevono un centesimo gratuito di ricarica. Una promozione pronta a essere replicata, a partire dal prossimo 2 luglio, anche a Piove di Sacco.

Dal 23 al 26 Giugno saremo presenti ad ECO DESIGN WEEK.

Una grande immersione in un territorio che deve fare dell’eco sostenibilità la strada guida per il suo sviluppo. Una settimana da vivere nel Delta del Po attraverso incontri, esposizioni ed eventi culturali legati al vivere e al saper fare eco sostenibile. Il Delta del Po è area riconosciuta «Riserva della Biosfera» del Programma MAB dell’UNESCO.

Installata sotto il porticato del supermarket Punto Simply il Riciclatore del progetto PIOVE di SACCO EVERGREEN. Partecipa al progetto anche la Banca IMEL 2Pay nostro solito partner, che in questo caso ha deciso di proporre una forte spinta all'evento.

Riciclo incentivante: a Monselice (Padova) un centesimo per ogni bottiglia o lattina “differenziata”

9 Aprile 2016


Nella bassa padovana arriva il riciclo incentivante grazie al progetto Monselice Evergreen. Per la prima volta in Italia gli utenti, oltre al buono sconto, riceveranno 1 centesimo per ogni bottiglia o lattina avviata a riciclo direttamente sul proprio smartphone grazie alla partnership tra Eurven, 2Pay e EverGreen Recycle.


 

Per la prima volta in Italia, il riciclo incentivante premierà non soltanto con buoni sconto e coupon, ma con soldi veri. È l’iniziativa che sarà presentata sabato 9 aprile a Monselice, in provincia di Padova, all’interno del progetto Monselice Evergreen con l’inaugurazione del riciclatore incentivante di Eurven integrato con 2Pay, l’app gratuita su smartphone realizzata da una startup padovana che permette di semplificare il processo di pagamento abbattendo i costi delle transazioni. La partnership tra Eurven, 2Pay ed EverGreen Recycle permetterà infatti che per ogni bottiglia o lattina inserita nell’eco-compattatore venga riconosciuto da 2Pay 1 centesimo, che verrà caricato automaticamente sullo smartphone: sarà sufficiente scaricare l’applicazione gratuita di 2Pay e registrarsi con pochi e semplici passaggi. Il borsellino elettronico che i cittadini virtuosi saranno in grado di accumulare potrà essere successivamente utilizzato per pagare le spese nelle attività commerciali di Monselice aderenti al progetto Monselice Evergreen.  
 
Con Monselice Evergreen il riciclo incentivante arriva nella bassa padovana: grazie agli eco-compattatori, differenziando correttamente i rifiuti i cittadini non soltanto compiranno una buona azione per l’ambiente ma saranno anche ricompensati in maniera facile e diretta. Gli utenti non dovranno fare altro che gettare nell’eco-compattatore bottiglie di plastica PET, tappi di plastica PE-HDPE e lattine in alluminio: il macchinario è predisposto per riconoscere la tipologia di rifiuto, differenziarlo automaticamente, ridurre fino al 90% il volume iniziale e trasformare il materiale conferito in una ecoballa pronta per essere inviata alla filiera del riciclo. 
  
In cambio del rifiuto, il riciclatore incentivante permetterà all’utente di scegliere, grazie al sistema touch screen, quale sconto o coupon ottenere come premio, a seconda della tipologia di negozio prescelto (es. ristorante, pizzeria, farmacia, centro benessere o supermercato), da spendere nelle attività del centro storico convenzionate.  
 
Il riciclatore incentivante sarà collocato sotto i portici della Cassa di Risparmio Veneto di Monselice e all’inaugurazione parteciperanno l’Assessore all’Ambiente Giorgia Bedin, che ha fortemente voluto questo progetto, Roberto Marcato, assessore regionale allo sviluppo economico, Francesco Lunghi, sindaco di Monselice e Andrea Parolo, Assessore al Commercio. Il progetto farà da apripista: si punta infatti all’installazione in tutta la provincia padovana di eco-compattatori per promuovere la buona raccolta differenziata premiando i comportamenti virtuosi.  

Stampa Stampa | Mappa del sito
© EQUAAZIONE Showroom Via Industrie 6/A 31040 TREVIGNANO (TV).